14) Quello che fu il Mulino di Gea

Diversi sono i ruderi ormai sommersi dalla vegetazione di quello che fu il Mulino di Gea . La leggenda del Montone Nero, vuole che il mulino fosse il punto di attraversamento per chi da Villa D'Aiano voleva arrivare nel Montesino ma il ponte era un formato da un grosso albero di castagno che passava da una riva all'altra del torrente.